Ciao ciao bambina

Ciao ciao bambina…di Domenico Modugno Mille violini suonati dal ventoTutti i colori dell'arcobalenoVanno a fermare una pioggia d'argentoMa piove, piove sul nostro amor Ciao, ciao, bambina, un bacio ancoraE poi per sempre ti perderòCome una fiaba, l'amore passa:C'era una volta poi non c'è più Cos'è che trema sul tuo vizinoÈ pioggia o pianto dimmi cos'èVorrei trovare parole nuoveMa piove, piove sul … Continua a leggere

Per Te.

Grazie perchè la tua manoaccarezza dolcemente la miaGrazie perchè ci seie per la prima volta posso sognare anch'io Grazie perchè non mi sento più solograzie perchè della gioia scopro con te il sapore Grazie per i tuoi occhi ardentiche illuminano il mio visoGrazie per la tenerezza che mi offriin ogni tuo piccolo sorriso Grazie per i tuoi pensieriche riscaldano il … Continua a leggere

BINDI.

Umberto Bindi, il Poeta che cantava, amava la musica classica, aveva studiato al Conservatorio e cercava ispirazione più in Verdi e Puccini che nei cantautori francesi. Sapeva tessere strutture musicali inconsuete, come quella della celeberrima Arrivederci.Ma, Carmina non dant panem = Le poesie non danno pane e così tra gli stenti economici si spense all'ospedale Spallanzani di Roma il 23-5-2002.A … Continua a leggere

Pensando

Può  il pensiero  violarePuò  il pensiero  violentarePuò  il pensiero  vivisezionarePuò  il pensiero  voracizzarePuò  il pensiero  vomitareNon  Può nel  virtuale      mondo di  InternetMa   Può nel  reale         mondo  di  tutti  i  giorniE     Può nel  paranoico   mondo  di  deviati servi

Er Teppista

Er Teppista "Credi ch'io sia monarchico? Pe' gnente:che me ne frega? E manco socialista!Repubblicano? Affatto! Io so' teppistae , pe' de più, teppista intransigente! Ciancico, sfrutto, faccio er prepotentecòr proletario ecòr capitalista,caccio er coltello, meno a l'imprevista,magno e nun pago e è provoco la gente. Se me capita, sfascio. e sputo in facciaa le donne, a li preti, a li … Continua a leggere

Voce ‘e notte

Si 'sta voce te scéta 'int''a nuttata,mentre t'astrigne 'o sposo tujo vicino…Statte scetata, si vuó' stá scetata,ma fa' vedé ca duorme a suonno chino… Nun ghí vicino ê llastre pe' fá 'a spia,pecché nun puó sbagliá 'sta voce è 'a mia…E' 'a stessa voce 'e quanno tutt'e duje,scurnuse, nce parlávamo cu 'o "vvuje". Si 'sta voce te canta dint''o corechello … Continua a leggere

Zingara

"Na zingara truvaje, vestuta nera,p' 'a strata sulitaria addò passavo;scenneva quase già ll'ombra d' 'a sera,e i' cu 'e penziere mieje mm'accumpagnavo…Quanno mme s'accustaje proprio vicino,accumpareva 'a luna chianu chiano;.."Oj' ni', damme nu soldo, e t'anduvino!"E i', senza di' ca no , stennette 'a mano…"