ER PADRE DE LI SANTI

ER  PADRE    DE  LI   SANTI… Poesia   di  GIOACCHINO  BELLI  Er cazzo se pò dì radica, ucello,Cicio, nerbo, tortore, pennarolo,Pezzo-de-carne, manico, cetrolo,Asperge, cucuzzola e stennarello. Cavicchio, canaletto e chiavistello,Er gionco, er guercio, er mio, nerchia, pirolo,Attaccapanni, moccolo, bruggnolo,Inguilla, torciorecchio, e manganello.Zeppa e batocco, cavola e tturaccio,E maritozzo, e cannella, e ppipino,E ssalame, e ssarciccia, e ssanguinaccio.Poi scafa, canocchiale, arma, bambino,Poi torzo, … Continua a leggere

Una Poesia Di Salvatore Di Giacomo

PIANEFFORTE ‘E NOTTE Nu pianefforte ‘e notteSona lontanamenteE ‘a musica se sentePe ll'aria suspirà. E' ll'una: dorme ‘o vicoNcopp'a sta nonna nonna‘e nu mutivo antico‘e tanto tempo fa. Dio, quanta stelle cielo!Che luna! E c'aria doce!Quanto na bella voceVurria sentì cantà! Ma solitario e lentoMore ‘o mutivo antico;se fa cchiù cupo o vicodint'a all'oscurità. Ll'anema mia surtantorummane a sta funesta.Aspetta … Continua a leggere

Poesia di Eduardo De Filippo

"A chi arrobba sentenno 'O mariuolo ca t'arobba 'e solde,si nun sape arrubbà và carcerato.s''o portano ngalera ammannettato:"Chesto pè chesto…", e tanto adda scuntà. Ma chillo ca t'arrobba dint'a ll'uocchiementre tu parle 'e nu penziero tuioe và dicendo ch'è d''o suio,nun và ngalera. Ma pè cunto mio stu pover'ommo me fa pena assaje:è fesso ma se sente sfurtunato.Nascette c''o penziero … Continua a leggere

Poesia del Maestro Renato Carosone

Caravan Petrol…Canzone del Maestro Renato Carosone Caravan petrol, caravan petrol,caravan petrol, caravan petrol,caravan…M'aggio affittato nu camello,m'aggio accattato nu turbante,nu turbante a' Rinascentecu o pennacchio rosso e blu…Cu u fiasco 'mmano e o tammuriellocerco o petrolio americano,mentre abballano e beduine,mentre cantano e ttribbù… Comme sì belloa cavallo a stu camellocu o binocolo a tracolla,cu o turbante e o narghilè…Uè, si curiusomentre … Continua a leggere

Lupo

Ti guardo nelle sere stellate dal terrazzo della mia casamentre dietro il vulcano sorgie fai capolino lentamente ti sposti sul mare baciandolo,come si bacia un amanteed i pesci che guizzano fuori.Ti guardo nelle sere annevatee tu soffusa splendida,mi sorridi affacciandoti da lassù.Ho desiderato tante volte di abbracciarti,ma sei così irraggiungibile nel tuo splendore.Sei da sempre il mio piacevole sogno,ed ho … Continua a leggere

Il bell’Arturo

Il bell'Arturo….Canzone  scritta  e  cantata  da Ettore  Petrolini  Discendo dalla prima nobiltàIl beniamino io son della cittàMi voglion tutti bene e trovano in meDello chic del galante e del bebè!Per me le donne vanno in frenesiaSi struggono d'amore e fanno pazzieSebben io le maltratto e le trascuroLe donne stanno a dir: Arturo! Guardate per le feste in societàIo sono atteso … Continua a leggere

HO FAME DELLA TUA BOCCA

HO FAME DELLA TUA BOCCA di PABLO NERUDA Ho fame della tua bocca, della tua voce, del tuoi capellie vado per le strade senza nutrirmi, silenzioso,non mi sostiene il pane, l'alba mi sconvolge,cerco il suono liquido dei tuoi piedi nel giorno. Sono affamato del tuo riso che scorre,delle tue mani color di furioso granaio,ho fame della pallida pietra delle tue … Continua a leggere

Pensandoti

Dolce Ginevra che il cor mi inebriapensoti distesa sul fresco bianco lino nuda come vestale distesa sobriasplendidi seni al chiaro di un luminovedo fra le tue cosce dolce neria richiarata della luce del camino Dolce Ginevra che stupenda maliarimanere ad ammirati come un soldatinosentir il tuo profumo che mi ammaliasvegliando in me l'istinto leoninovenendo verso te con passione e vigoria … Continua a leggere

Bella

Tu  ca'  'a chjù  bella sj'ca staje  liggenno  stj  vierze  mje  scetate  nu  poco nun  durmj'liegge  stu  coreca te  scrive  ammoreSo' chjstj  vjerzesentimento  e  passioneche  veneno  d''o  coreca  tu è  fatto nammuràbella figljola  ca  nun  pjense  a me.